Europe Direct Brescia C/O Villa Galnica - Via Roma, 4 - 25080 Loc. Castello, Puegnago del Garda (BS)
+39 0365 - 651085

Politica di coesione: invito a presentare proposte da 90 milioni di euro per rafforzare l’innovazione urbana nell’UE

Per rafforzare e consolidare ulteriormente lo sviluppo urbano sostenibile nelle città dell’UE, la Commissione ha pubblicato un terzo invito a presentare proposte del valore di 90 milioni di € nell’ambito dell’iniziativa urbana europea. I progetti selezionati nell’ambito dell’invito sperimenteranno soluzioni innovative nelle città per contribuire alle transizioni verde e digitale e si concentreranno su una delle due priorità seguenti: 

  • transizione energetica, per testare ed esplorare soluzioni innovative concrete che garantiscano sistemi energetici locali sicuri, più puliti e a prezzi accessibili; 
  • tecnologia nelle città, per esplorare tecnologie emergenti e soluzioni digitali volte a migliorare i servizi pubblici, la governance urbana, la qualità della vita e il coinvolgimento dei cittadini, e far sì che le città siano più sicure e più accessibili a tutti. 

Il Fondo europeo di sviluppo regionale cofinanzierà l’80% dei costi di progetto, per un massimo di 5 milioni di € a progetto. Parte di questi finanziamenti sosterrà il trasferimento di conoscenze e l’adattamento delle soluzioni testate ad altre città dell’UE per garantire che i progetti locali abbiano un impatto sociale ed economico più ampio in Europa. Il restante 20% sarà coperto dalle autorità locali e dai partner di progetto. I rappresentanti delle città dell’UE interessati sono invitati a consultare la pagina web dell’iniziativa urbana europea per maggiori informazioni sulla procedura di candidatura. Il termine per la presentazione delle candidature è il 14 ottobre 2024

Le città svolgono il ruolo di centri dell’innovazione e hanno una funzione fondamentale nel promuovere sul campo le transizioni verde e digitale. Con questo terzo invito a presentare proposte dell’iniziativa urbana europea offriamo alle città l’occasione di esplorare il potenziale delle tecnologie emergenti nel settore dell’energia e non solo, aprendo la strada a un’Europa climaticamente neutra. Nessuna area urbana, a prescindere dalle dimensioni, sarà lasciata indietro: faremo in modo di innovare, stando al passo coi tempi, per diventare più inclusivi e accessibili a tutti gli europei.” 

Elisa Ferreira, Commissaria per la Coesione e le riforme