Europe Direct Brescia C/O Villa Galnica - Via Roma, 4 - 25080 Loc. Castello, Puegnago del Garda (BS)
+39 0365 - 651085

Entra nel vivo la seconda edizione di STEP BY STEP – Incontrarsi è una passeggiata

Seconda edizione di un progetto per giovani under 25, in cammino su La Via delle Sorelle dal 7 al 9 maggio

Entra nel vivo STEP BY STEP – Incontrarsi è una passeggiata, un progetto che i Comuni di Bergamo e di Brescia hanno deciso di supportare anche nel 2024 e che rappresenta una delle eredità concrete dell’esperienza di Capitale Italiana della Cultura 2023.

Il progetto è promosso e sostenuto dai Comuni di Bergamo e Brescia e si avvale della collaborazione e del sostegno di Europe Direct Brescia, gestito dalla Cooperativa Tempo Libero e dal GAL Garda Valsabbia; è prodotto da Hg80 Impresa Sociale con la collaborazione di Slow Ride Italy, associazione che ha ideato e coordina La Via delle Sorelle, e la collaborazione di Centopercento Teatro. Si svolge sotto l’alto patrocinio del Parlamento europeo.

STEP BY STEP è una tre giorni di cammino su La Via delle Sorelle dal 7 al 9 maggio, aperta a giovani tra i 18 e i 25 anni. Usa un format innovativo che mette insieme il target dei giovani e la filosofia dei cammini e utilizza le dinamiche della comunicazione tramite influencer marketing, creando un evento attivatore di attenzione per stimolare confronti e generare attenzione su temi di attualità e ingaggio civico.

I temi dell’edizione 2024 riguardano cultura, ambiente, accessibilità, territorio, inseriti nella macro cornice europea in vista delle elezioni del 6-9 giugno.

Sul percorso i ragazzi e le ragaz ze incontrano alcuni “ospiti in cammino”: si tratta di esperti, rappresentanti delle istituzioni locali, membri di associazioni, europarlamentari e veri e propri influencer, che fanno un tratto di strada con loro dialogando secondo il modello delle walking discussions.

STEP BY STEP si propone come un evento di rilevanza nazionale e di respiro europeo, che culmina proprio nella Festa dell’Europa, giovedì 9 maggio, ricorrenza che celebra la pace e l’unità nel nostro continente. Il tutto a un mese esatto dalle elezioni europee del 6-9 giugno, meta ideale del cammino e leitmotiv dei dialoghi tra giovani e istituzioni.

L’evento si svolge su La Via delle Sorelle, cammino di 130 chilometri inaugurato nel 2023 in occasione di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura, e destinato a rimanere una infrastruttura ed eredità verde. Oltre ai due capoluoghi di provincia attraversa 34 Comuni, permettendo di vivere il territorio in modo lento e sostenibile tra natura e cultura. 

Le tappe de La Via delle Sorelle scandiscono le giornate di cammino, ciascuna delle quali è dedicata a una tematica da approfondire attraverso uno scambio di pensieri tra giovani partecipanti e ospiti. I pensieri emersi vengono ricomposti e approfonditi nei momenti di condivisione previsti alla fine di ciascuna giornata, durante gli incontri aperti al pubblico, condotti e coordinati dai giovani stessi.

L’ultimo giorno i due gruppi si ricongiungono a Paratico, presso il Parco dei Tassodi, per un momento di restituzione pubblico: riflessioni e temi chiave emersi durante le giornate di cammino sono condivisi in questa occasione fra i due gruppi, alla presenza di Nadia Ghisalberti, Assessora alla Cultura del Comune di Bergamo, di Anna Frattini, Assessora alle Politiche Educative e Politiche Giovanili del Comune di Brescia, e di altri amministratori dei Comuni attraversati da La Via delle Sorelle.

Anche grazie a STEP BY STEP, La Via delle Sorelle si conferma uno dei progetti permanenti più versatili e inclusivi nati in occasione di Bergamo Brescia 2023: una via, un luogo non solo di cammino ma anche di incontro, un palcoscenico a cielo aperto in grado di accogliere e far germogliare contenuti che si sviluppano ben oltre l’anno di Capitale Italiana della Cultura. 

Il gruppo dei partecipanti

Tra le oltre 60 candidature in risposta alla call nazionale aperta a febbraio, sono stati selezionati 22 giovani: 16 ragazze e 6 ragazzi, 19 dalle province di Bergamo e Brescia e 3 da altre città d’Italia. Metà del gruppo partirà da Piazza Vecchia Bergamo e metà dal Tempio Capitolino a Brescia.

Alla base della motivazione che li ha spinti a candidarsi è soprattutto la curiosità di vivere un’esperienza interessante e stimolante, conoscendo nuove persone e a contatto con la natura. Li accomuna una visione del futuro tra luci e ombre, in bilico tra preoccupazione e curiosità, che certamente caratterizzerà il confronto e lo animerà durante l’intero percorso a cui, promettono, di dare visibilità e testimonianza attraverso i social.

Il gruppo seguirà un percorso di formazione in due tappe durante le quali, oltre a condividere la filosofia del cammino e il modo migliore per affrontarlo a livello tecnico, affronterà contenuti relativi a green deal, cultura, territori ed elezioni europee, mettendo a fuoco il ruolo dell’Europa. Ma si occuperà anche di comunicazione, ingaggiandosi in prima persona nella diffusione del progetto e facendosi ambassadors presso i loro coetanei.

La tecnica

STEP BY STEP si ispira ad un format di audience engagement di giovani adulti prototipato durante una ricerca europea finanziata dal programma Europa Creativa dal 2016 al 2021 (TeenThatrenetwork.eu). 

Il format si basa su due strumenti di attivazione del “dialogo transgenerazionale”, in cui l’incontro con i giovani risulta un’opportunità per gli adulti di acquisire informazioni su questo target: la Teen Trekking Discussion e il Teen Kitchen Table (qui il manifesto). Entrambi usano il meccanismo della cattedra rovesciata: i ragazzi e le ragazze sono protagonisti, mentre gli adulti – amministratori, educatori e politici – si mettono in ascolto, dialogando “alla pari”. Questo comporta che gli adulti, chiunque essi siano, prima ascoltano e, in un secondo momento, parlano con i ragazzi e ragazze, che sono i veri conduttori dell’evento. Per gli adulti significa partecipare a un esperimento, è un’occasione per comprendere come avvicinarsi alle giovani generazioni e per raccogliere informazioni in generale su come raggiungere “gli irraggiungibili”. 

Il valore dell’incontro sta nell’esperienza e non nella performatività del risultato. Non esiste pubblico, sono tutti partecipanti e sono coinvolti con la catch box (il microfono/palla di gommapiuma) che viene lanciata a chi vuole prendere parola. 

Nel gruppo si nascondono un “custode del tempo”, un “custode dell’inclusione” e un “custode del ritmo”. La durata non può andare oltre i 45 minuti totali.

Ospiti in cammino

7 maggio / Sara Segantin è scrittrice naturalista, advisor della Commissione Europea per le strategie di comunicazione dei rischi climatici e lavora come inviata e realizza approfondimenti inerenti clima e ambiente per Geo, storico programma di Rai3. Come comunicatrice scientifica ed esperta di climate literacy, collabora con Radio3Scienza e interviene regolarmente a conferenze, eventi, corsi di formazione e percorsi didattici. È una delle fondatrici di Fridays For Future in Italia e ambassador della Mediterranean Sea Foundation e della Filicudi Wildlife Conservation. Con i suoi romanzi per ragazzi realizza percorsi di educazione e formazione sul clima e la pace. Nel più recente  –  Il cane d’oro (Rizzoli, 2023) – affronta il rapporto dell’essere umano con il mondo selvatico. Il suo impegno si concentra sul legame tra narrazione, cultura, ambiente e sull’interconnessione tra giustizia climatica, diritti umani e salvaguardia del pianeta.

8 maggio / Alice Pomiato, sui social @aliceful è tra le Top Green Influencer e Voice Ambiente in Italia, e lavora come formatrice sulle tematiche della sostenibilità. La sua missione è quella di guidare persone e realtà in un viaggio di cambiamento rigenerativo. A partire da nuovi modelli di consumo quotidiano, fino alla cittadinanza attiva, ispira cambiamenti migliorativi e duraturi che toccano qualsiasi aspetto delle nostre vite individuali e collettive. Il suo obiettivo è farci cambiare il modo in cui guardiamo e viviamo il mondo, per renderci veri agenti di cambiamento consapevole. Alice lavora sulle piattaforme social ma è molto attiva nell’ambito di eventi, conferenze, corsi e workshop; lavora con aziende, associazioni, enti e scuole con un approccio multidisciplinare che non teme di sfidare lo status quo. 
9 maggio / Colory* è la community nata nel dicembre del 2020 e dedicata a raccontare la diversità etnica (e non solo) in Italia. Fornisce uno spazio di condivisione e di scambio tra culture, dove ascoltare le voci delle seconde generazioni, ovvero delle persone nate o cresciute in Italia con genitori provenienti da altri paesi, e/o delle persone razzializzate, per creare un’Italia libera da pregiudizi e stereotipi. Il team, guidato da Marianna Kalonda Okassaka, brand manager italo-congolese, comprende Hannah Kirsten Daya, Editorial Specialist italo-filippina, Amin Abu Islaih, Digital Strategist italo-palestinese e Katia Karamooz, copywriter italo-iraniana. Marianna Kalonda Okassaka condividerà il cammino di Step by Step nell’ultima tratta che porterà i due gruppi a Paratico.